Argonauti: Una Leggenda d’Oltremare

Oltre l’orizzonte

Alcune navi che conducono oltre l’orizzonte fisico sono del tutto speciali, hanno qualcosa di magico, potremmo dire quasi soprannaturale. Tra queste si annovera senza dubbio quella degli Argonauti. Cinquanta eroi che lasciano tutto e muovono alla conquista del Vello d’oro.

Questo antico e avvincente mito greco, tramandato da Apollonio Rodio, di cui se ne trovano tracce già in Omero e poi reso celebre da Euripide, si presta ancora oggi a interessanti letture. E ciò è possibile soprattutto se si parte dal presupposto che il mito è l’esteriorizzazione degli atti di culto, nascosti dietro simboli e allegorie.

È anche un commento espresso tramite un linguaggio che sembra quello di una favola, ma che invece è enigmatico perché serviva a tramandare e al tempo stesso a proteggere qualcosa di importante.

La ricerca del Vello d’oro, costellata di insidie, pericoli e prove, porterà Giasone, aiutato dalla maga Medea, a restaurare il regno perduto. Ma solo momentaneamente.

Cosa vuole dirci questo mito, paragonato alla cerca del Graal dei Cavalieri della tavola rotonda oppure alla ricerca della Pietra Filosofale degli Alchimisti? Può insegnarci ancora qualcosa?

Bibliografia

Incontro tenuto il 19 febbraio 2022 presso la sede dell’Associazione Archeosofica di Pistoia