Le catacombe e la nascita dell’iconografia cristiana

Le catacombe e la nascita dell’iconografia cristiana Chi è curioso di capire come sia nato il ricco repertorio dell’iconografia cristiana potrebbe visitare alcune delle catacombe di Roma, cercando per un giorno di indossare i panni del moderno iconologo. Lì, nel buio dei cunicoli, delle gallerie e delle tombe che erano rischiarati solo da fioche lucerne,

Pellegrini e Tarocchi

Pellegrini e Tarocchi Le strade d’Europa sono state attraversate dai pellegrini cristiani sin dai primi secoli dopo Cristo. Dapprima verso Gerusalemme, diretti soprattutto al Santo Sepolcro. Questa meta è tra le più antiche e diventa molto praticata dopo la fine delle persecuzioni contro i Cristiani. Dal IV secolo è attestata anche una discreta mobilità femminile:

2022-02-25T14:24:26+01:00Approfondimenti - Uomo e il Sacro|

“Un’avventura iniziatica nella terra dei faraoni” di Tommaso Palamidessi

“Un’avventura iniziatica nella terra dei faraoni” di Tommaso Palamidessi Al tema della morte e della rinascita nell’antico Egitto, si può approcciare anche in un altro modo che sembrerebbe poetico, e lo è ma solo in parte, che sembrerebbe romanzato, e lo è ma solo in parte, perché in realtà è soprattutto operativo. Stiamo parlando di

2022-02-25T14:15:31+01:00Approfondimenti Egitto|

Santa Cecilia nelle Catacombe di S.Callisto

Santa Cecilia nelle Catacombe di S.Callisto Santa Cecilia, conosciuta come patrona della musica, è una nobile romana convertitasi al Cristianesimo, che viene martirizzata nel 230 d.C. quando è condannata alla decapitazione. Insieme al suo padre spirituale, Sant’Urbano, Cecilia ha un ruolo decisivo nella conversione del suo giovane sposo, Valeriano, e del fratello di lui, Tiburzio,

Torna in cima